Quando, quanto e come tagliare il prato

1
2
3
4
5
AL-KO Combicare 38 E Comfort Arieggiatore+Scari...
Alpina BL 380 E Tagliaerba elettrico 1400 W, La...
Einhell BG-EM 1743 HW Tagliaerba Elettrico, 1700 W
Bosch ARM 32 Rasaerba, 1200 Watt, Larghezza e A...
Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, 40 cm
AL-KO Combicare 38 E Comfort Arieggiatore+Scarificatore (doppio rullo) elettrico 1300watt.Lavoro 38cm.Cesto 55l tela.Ideale 800mq.
Alpina BL 380 E Tagliaerba elettrico 1400 W, Larghezza di taglio 38 cm, Sacco di raccolta 40 litri
Einhell BG-EM 1743 HW Tagliaerba Elettrico, 1700 W
Bosch ARM 32 Rasaerba, 1200 Watt, Larghezza e Altezza di Taglio 32 cm/20 - 60 mm, in Cartone
Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, 40 cm
-
Taglio8.5
Potenza Motore8.5
Struttura8.4
Ergonomia d'uso8.4
Qualità Prezzo8.5
Taglio8.9
Potenza Motore9
Struttura8.9
Ergonomia d'uso9
Qualità Prezzo9
Taglio8.5
Potenza Motore8.5
Struttura8.6
Ergonomia d'uso8.5
Qualità Prezzo8.5
-
8.8/10
8.8/10
8.6/10
8.2/10
8.2/10
AL-KO Combicare 38 E Comfort Arieggiatore+Scarificatore (doppio rullo) elettrico 1300watt.Lavoro 38cm.Cesto 55l tela.Ideale 800mq.
AL-KO Combicare 38 E Comfort Arieggiatore+Scarificatore (doppio rullo) elettrico 1300watt.Lavoro ...
8.8/10
Alpina BL 380 E Tagliaerba elettrico 1400 W, Larghezza di taglio 38 cm, Sacco di raccolta 40 litri
Alpina BL 380 E Tagliaerba elettrico 1400 W, Larghezza di taglio 38 cm, Sacco di raccolta 40 litri
8.8/10
Einhell BG-EM 1743 HW Tagliaerba Elettrico, 1700 W
Einhell BG-EM 1743 HW Tagliaerba Elettrico, 1700 W
8.6/10
Bosch ARM 32 Rasaerba, 1200 Watt, Larghezza e Altezza di Taglio 32 cm/20 - 60 mm, in Cartone
Bosch ARM 32 Rasaerba, 1200 Watt, Larghezza e Altezza di Taglio 32 cm/20 - 60 mm, in Cartone
8.2/10
Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, 40 cm
Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, 40 cm
8.2/10

Tagliare il prato non è una semplice questione di estetica. Un taglio effettuato nella maniera corretta, nei giusti tempi e mantenendo una lunghezza esatta permette all’erba di crescere sana e forte, in maniera rigogliosa. Per questo è importante utilizzare le giuste informazioni, onde evitare di rovinare il prato, rischiare di far ammalare il manto erboso e rovinarlo sia dal punto di vista estetico sia dal punto di vista della salute. Ora, insieme, vedremo come tagliare l’erba in una piccola guida dedicata anche ai non esperti che temono di rovinare il proprio prato.

Quando tagliare l’erba

La regola generale che è necessario seguire è: spesso. Questo perché un prato tagliato frequentemente diventa più forte mentre un prato tagliato raramente tende a indebolirsi e contrarre malattie. Inoltre non tagliare mai l’erba e farle raggiungere altezze vertiginose comporta una fatica in più nel dover rimediare al danno. Tagliare un prato con qualche centimetro di altezza in esubero non è sicuramente come tagliare sterpaglie di mezzo metro.

Ci sono altre indicazioni da seguire, però, soprattutto in base alla stagione dell’anno. La regola generale è da seguire in autunno e in primavera, quando le temperature sono miti, le piogge abbastanza frequenti e il prato cresce in maniera molto veloce. In questo caso può essere necessario tagliare l’erba mediamente una volta a settimana. Nel periodo più caldo, invece, bisogna tagliarlo con minor frequenza, circa ogni 10-20 giorni. Una tosatura eccessiva rischia di inaridire troppo il terreno e di creare spazi troppo diradati. In inverno, invece, circa da novembre a febbraio, il prato può non essere tagliato per riprendere l’attività quando le temperature si aggireranno introno ai 15 gradi.

Quindi, per ricapitolare in maniera semplice:

PrimaveraUna volta a settimana
EstateUna volta ogni 10-15 giorni
AutunnoUna volta a settimana
InvernoMai

Quanto tagliarla

Una volta scoperto ogni quanto dobbiamo tagliare l’erba vediamo di quanto tagliarla per ottenere un prato perfetto, sano e della giusta lunghezza. In media un prato non deve mai superare i 4 centimetri di altezza, e può essere compreso tra i 2 e i 4 centimetri. Bisogna stare attenti, però, anche a quanto un prato è umido. Se, infatti, ha una buona percentuale di umidità 2 centimetri di altezza possono andare bene, se invece tende a essere secco è meglio mantenersi su una lunghezza maggiore. La stessa regola vale per l’estate: in questo periodo meglio lasciare un paio di centimetri in più proprio per evitare la secchezza eccessiva. Altezza maggiore anche per le zone d’ombra, ma comunque non deve mai superare i 10 centimetri.

Come tagliarla

Lo strumento più indicato è sicuramente il tosaerba, soprattutto se il giardino non è particolarmente grande. In caso contrario è possibile usare anche il decespugliatore, ma solo se vi è la presenza di sterpaglie molto alte, terreni scoscesi e sconnessi o cespugli. Per un giardino di dimensioni medio-piccole si può scegliere un tosaerba con motore elettrico mentre se supera i 1000 mq è meglio sceglierne uno con motore a scoppio, più funzionale in caso di giardini dalle grosse dimensioni.

Qualche accorgimento in più: il momento migliore per tagliare l’erba è nel pomeriggio, quando non è ricoperta di rugiada ed è bella asciutta. Un altro accorgimento molto utile è di acquistare un tosaerba che abbia la funzione denominata “mulching” (tradotto in italiano “pacciamatura”, termine utilizzato nel giardinaggio per indicare l’operazione di copertura del terreno con un materiale) che sminuzza l’erba tagliata, consentendoci di non doverla raccogliere ma di poterla lasciare sul prato. Questo permette di nutrire il prato con l’erba tagliata e inutile, portando numerosi vantaggi senza ricorrere ad altri concimi da acquistare in negozio spendendo energie e denaro. Il taglio, inoltre, è consigliabile in senso alternato per evitare di creare solchi o di compattare eccessivamente l’erba.

Quando, quanto e come tagliare il prato
Ti è piaciuto il post?
6627 6568 6601 6711 6692 6595 6636 6722 6582 6733
Back to top