Come tosare la erba del giardino: le procedure migliori

1
2
3
4
5
Einhell BG-EM 1743 HW Tagliaerba Elettrico, 1700 W
AL-KO Combicare 38 E Comfort Arieggiatore+Scari...
Alpina BL 380 E Tagliaerba elettrico 1400 W, La...
Bosch ARM 32 Rasaerba, 1200 Watt, Larghezza e A...
Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, 40 cm
Einhell BG-EM 1743 HW Tagliaerba Elettrico, 1700 W
AL-KO Combicare 38 E Comfort Arieggiatore+Scarificatore (doppio rullo) elettrico 1300watt.Lavoro 38cm.Cesto 55l tela.Ideale 800mq.
Alpina BL 380 E Tagliaerba elettrico 1400 W, Larghezza di taglio 38 cm, Sacco di raccolta 40 litri
Bosch ARM 32 Rasaerba, 1200 Watt, Larghezza e Altezza di Taglio 32 cm/20 - 60 mm, in Cartone
Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, 40 cm
Taglio8.9
Potenza Motore9
Struttura8.9
Ergonomia d'uso9
Qualità Prezzo9
-
Taglio8.5
Potenza Motore8.5
Struttura8.4
Ergonomia d'uso8.4
Qualità Prezzo8.5
Taglio8.5
Potenza Motore8.5
Struttura8.6
Ergonomia d'uso8.5
Qualità Prezzo8.5
-
8.8/10
8.8/10
8.8/10
8.2/10
8.2/10
Einhell BG-EM 1743 HW Tagliaerba Elettrico, 1700 W
Einhell BG-EM 1743 HW Tagliaerba Elettrico, 1700 W
8.8/10
AL-KO Combicare 38 E Comfort Arieggiatore+Scarificatore (doppio rullo) elettrico 1300watt.Lavoro 38cm.Cesto 55l tela.Ideale 800mq.
AL-KO Combicare 38 E Comfort Arieggiatore+Scarificatore (doppio rullo) elettrico 1300watt.Lavoro ...
8.8/10
Alpina BL 380 E Tagliaerba elettrico 1400 W, Larghezza di taglio 38 cm, Sacco di raccolta 40 litri
Alpina BL 380 E Tagliaerba elettrico 1400 W, Larghezza di taglio 38 cm, Sacco di raccolta 40 litri
8.8/10
Bosch ARM 32 Rasaerba, 1200 Watt, Larghezza e Altezza di Taglio 32 cm/20 - 60 mm, in Cartone
Bosch ARM 32 Rasaerba, 1200 Watt, Larghezza e Altezza di Taglio 32 cm/20 - 60 mm, in Cartone
8.2/10
Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, 40 cm
Einhell GC-HM 40 Tagliaerba Manuale, 40 cm
8.2/10

Tagliare bene l’erba è fondamentale per la salute e l’estetica del nostro giardino. Per farlo al meglio, è bene conoscere  le procedure migliori atte a garantire una ricrescita rigogliosa del nostro prato. Tosare l’erba sembra un lavoro superficiale e poco utile, in realtà se ben fatto è ciò che determina la durevolezza delle nostre piante.

Ogni quanto rasare il prato?

Prima di tutto bisogna sapere bene quando e ogni quanto effettuare il taglio dell’erba. Di norma, è un lavoro che va eseguito circa due volte la settimana. Un taglio troppo frequente è inutile, e potrebbe stressare l’erba del nostro giardino. Al contrario, lasciare incolta la vegetazione è rischioso, oltre che antiestetico. Nell’erba alta possono proliferare funghi e malattie infettive, fatali per il nostro angolo verde. Inoltre quando andremo a tagliare l’erba molto alta, possiamo rischiare di strapparla fin dalle radici. Così facendo si possono creare dei veri e propri buchi all’interno del prato, e si corre il rischio di dover procedere a una nuova semina per recuperare.

taglio-del-prato

Per una buona cura e manutenzione del prato, è bene eseguire il taglio dell’erba almeno due volte la settimana. Nei periodi in cui il prato è secco e ingiallito, come d’estate, è bene diminuire la frequenza del taglio. Così facendo non si stressa troppo il manto erboso.

Per non strappare l’erba è necessario che le lame del nostro tagliaerba siano ben affilate e taglienti. Se così non fosse, l’apparecchio potrebbe estirpare l’erba dalla radice. Inoltre l’intero manto potrebbe subire un forte stress da trauma.

Di quanto tagliare l’erba?

Bisogna far attenzione anche a quanto si taglia l’erba. Di solito non va tolto più di un terzo della lunghezza totale. Questo per non indebolire troppo il manto erboso, e allo stesso tempo non lasciarlo troppo incolto. Questa lunghezza garantisce un effetto visivo positivo, e una buona salute del nostro prato.

rasare-il-prato

L’erba del prato deve avere una lunghezza media di circa 2-3 cm. In generale, non bisogna mai tagliarne più di un terzo della superficie totale. Questo serve a garantire una buona salute del nostro prato.

Pulire bordi e angoli nascosti

Prima di procedere con il taglio dell’erba, è bene occuparsi dei bordi, degli angoli nascosti e di tutte quelle parti che con il tagliaerba è impossibile raggiungere. Per ripulire queste zone dovremo servirci di un decespugliatore o strumenti simili. Questi, grazie alla loro conformazione, ci permetteranno di eliminare le erbacce site nei meandri più remoti del nostro prato. Nonostante sia un lavoro di rifinitura e precisione, quest’operazione va eseguita prima di tagliare il prato. Questo perché si creeranno rifiuti organici e vegetali che potrebbero vanificare il nostro lavoro di pulizia. Così facendo invece potremo eliminare questi scarti, e poi procedere alla rasatura vera e propria.

bordi-giardino

Prima di procedere al taglio, è bene pulire i bordi del nostro giardino. Per farlo possiamo servirci di un decespugliatore o strumenti simili, che riescono a raggiungere facilmente anche gli angoli più remoti del nostro prato.

Il decespugliatore è sprovvisto di un cestello di raccolta rifiuti. Per questo è bene ripulire le aree su cui abbiamo passato lo strumento. Eliminando gli scarti non si corre il rischio di danneggiare o far inceppare il tagliaerba, quando poi procederemo al taglio. 

Come smaltire i rifiuti?

Una volta terminate tutte le operazioni di taglio, c’è un ultimo step da considerare: quello dello smaltimento rifiuti. Gli scarti che avremo prodotto durante la rasatura non saranno pochi. Anche se il tosaerba è dotato di cestello raccogli rifiuti, sarà bene svuotarlo e pulirlo alla fine di ogni utilizzo. Ma cosa farne di questi scarti? Per eliminare i rifiuti è possibile recarsi in un centro di raccolta, e gettarli tra i rifiuti organici vegetali. Un altro metodo consiste nel bruciare queste erbacce. Dovremo comunque attendere che l’erba si sia seccata, altrimenti sarebbe rischioso. Questo metodo è alquanto discutibile, e abbastanza inquinante. Accendere il fuoco in giardino è un’operazione rischiosa, sarebbe quindi meglio evitare.

cestello-raccolta-rifiuti

Anche se il nostro tagliaerba è provvisto di un cestello di raccolta rifiuti capiente, sarà bene svuotarlo e pulirlo alla fine di ogni utilizzo. Eliminare definitivamente i rifiuti prodotti può essere una procedura rognosa da effettuare.

Il mulching

mulching-erba-

Il mulching è un sistema che permette alle sterpaglie prodotte durante il taglio, di diventare un potente e nutriente fertilizzante per il nostro prato. L’erba, triturata e sminuzzata, viene ridistribuita sul terreno sottoforma di composto ricco di principi nutritivi.

Alcuni tagliaerba, per eliminare il problema dei rifiuti, sono dotati del sistema mulching. Questo permette alle sterpaglie di trasformarsi in un sano e nutriente compost per il prato. Le erbacce, sminuzzate e triturare, vengono poi ridistribuite sul terreno. In questo modo avremo un fertilizzante naturale e nutriente per il giardino. Con questo metodo si risparmia il tempo e la fatica di doversi occupare degli scarti. Inoltre, avendo sempre a disposizione un compost nutriente, potremo risparmiare sull’acquisto di fertilizzanti e prodotti simili.

Scrittrice per vocazione, pollice verde per passione. Unire l’amore per le parole, a quello per il giardinaggio mi permette di guidarvi verso un acquisto consapevole.

Come tosare la erba del giardino: le procedure migliori
Ti è piaciuto il post?
6627 6568 6601 6711 6692 6595 6636 6722 6582 6733
Back to top